Informatica e Motori: gioe e dolori!

By | 25 febbraio 2016

Informatica e Motori, vignetta "da grande sarò un Ferrari"Falla finita con quelli che fanno Informatica per tutti, che alla fine non fanno nulla per nessuno!

Ecco una storia anche per evitare gli smanettoni tuttofare e non fare la figura dell’idiota quando ti parlano d’informatica.

Quando vendevo computer c’era un mio collega che al momento di spiegare cos’era un microprocessore, quindi anche per spiegare le differenze tra i microprocessori più potenti e meno potenti, guardava il cliente e diceva:

“eh è come per le macchine, hai presente il motore?

Ecco il microprocessore è il motore, ti posso vendere un 500 Mega hertz che è come un motore di una Fiat 500, oppure 2 Giga hertz che come dire il motore di un Ferrari!”

Guardavo la scena, vedevo il cliente annuire Si Si con la testa e magari quando comprava, se era uno orgoglioso comprava quello che nella sua testa era un Ferrari, e se era un tipo al risparmio, magari comprava un oggetto che nella sua fantasia era una Fiat 500.

Dopo parecchio tempo ho meditato su questa metafora e per curiosità ho anche chiesto al mio collega: “Senti, perché fai sempre questo esempio?”

Pensavo ci fosse una qualche logica sotto, o perché magari mi aspettavo una risposta del tipo:

“Eh a me piacciono i motori ecc. ecc.” oppure “è una tecnica di vendita”…

Ma la risposta che mi diede mi lasciò spiazzato parecchio, mi disse:

“guarda Mauro, io gli faccio l’esempio dei motori perché a nessuno piace far vedere che non ne capisce nulla di macchine, anche se non ne capiscono nulla di computer non si preoccupano!

Ma se li tocchi sulle automobili allora fanno tutti finta di sapere”.

Se tutti fanno finta di capire, è un problema!

A dire il vero penso che ci sia un fondo di verità, ma è come se il mondo delle auto fosse più semplice da capire piuttosto che quello dei computer.

Allora dopo tanti anni ho deciso di fare anch’io la mia metafora nel mondo dei computer, perché se è ancora vero oggi questo concetto, cioè che è più semplice spiegarla con le metafore automobilistiche e tutto sommato anche se non la capiscono, fanno finta di capirla!!!

Mi piacerebbe focalizzarmi su un aspetto in particolare, le persone che ci lavorano!

Quello che mi piacerebbe far capire è che nel mondo dell’informatica esistono tante figure diverse, parlo proprio degli umani che ci lavorano!

Qual è il problema?

Nel mondo dei motori è abbastanza chiaro che ci sono delle figure specializzate, cioè:

  • La persona che ti ripara la carrozzeria se qualcuno ti ha rotto il paraurti per esempio, lo chiamano carrozziere,
  • Quello che vende le macchine che non è certo un carrozziere, lo chiamano venditore d’auto,
  • C’è chi insegna a guidarle, lo chiamano istruttore di scuola guida,
  • Chi ti ricarica il serbatoio, lo chiamano benzinaio,

Vedi che il mondo dei motori tutto sommato è semplice?

Nel mondo dell’informatica non è proprio così, cioè si tende ad avere come dire, un’apparente macrocategoria che ancora non si è ben differenziata.

Nel mondo delle automobili, per il fatto che è passato più tempo, i mestieri si sono differenziati bene.

Va da se che è difficile che una singola persona si proponga contemporaneamente come quello che ti vende l’auto, che te la ripara se si rompe qualche pezzo interno e così via, quindi diciamo nelle auto c’è stata una segmentazione tra le categorie.

Nell’informatica possiamo fingere che ancora non ci sia stata la specializzazione oppure non è così chiaro nella testa delle persone: CHI FA COSA?!

Gli specialisti sanno anche bene cosa fanno e cosa non fanno, ma le persone che sono alla fin fine i clienti che si rivolgono a loro molte volte sono veramente ignari di quali sono le divisioni all’interno dell’informatica.

Allora procediamo con ordine; facciamo finta che tu debba comprare un computer… la situazione assomiglia a quando devi comprare una macchina, il primo approccio è di andare da chi vende l’oggetto.

A seconda del caso un venditore di computer da un lato, e un venditore di auto dall’altro.

Quindi entrerai in una HARDWARE HOUSE se devi comprare un computer, o in una concessionaria se devi comprare un’auto.

Va da se che la persona che trovi sarà un venditore , il venditore di computer normalmente non è una persona che ripara computer o che si preoccupa di altri servizi, così come chi vende le automobili, (parlo proprio della persona ok? Non della struttura) non è solitamente uno specializzato nella riparazione!

Fin qui siamo d’accordo vero?

L’automobile la puoi prendere pure se non hai la patente, anche il computer lo puoi comprare anche se non ne hai mai avuto uno prima, bene! Metaforicamente, iniziare ad utilizzare il computer senza che nessuno ti aiuti è come prendere la macchina e andare per i campi.

Di fatto se non c’è proprio nessuno che ti aiuta mi sa che non riesci nemmeno a capire come accenderla un’auto.

Con il computer è uguale, quindi qui entra in gioco un’altra figura interessante:

  • l’istruttore di scuola guida,

La scuola guida ha addirittura due tipi di istruttori, uno che ti fa la teoria e uno la pratica.

Chi insegna ad usare i computer in genere non li vende, così come anche le scuole guida notoriamente non vendono auto, fatta eccezione qualche auto usata dagli allievi, non hanno motivo di commerciare automobili.

Interessante vero?

Ecco continuiamo, facciamo finta che l’automobile abbia bisogno di controlli, cosa fai?

Magari per il periodo della garanzia la porti dalla concessionaria principale, per mantenerne il valore o fare dei lavori particolari e da specialisti.

Anche il computer all’inizio, per i pezzi di ricambio, per avere una riparazione da mano più esperta, abituata a quel tipo di componenti, lo puoi portare esattamente dove l’hai comprato!

Ammesso che assieme al punto vendita ci sia anche il LABORATORIO HARDWARE, mi riferisco a delle riparazioni entro il primo anno di utilizzo.

La persona che ti ripara il computer normalmente è diversa dalla persona che te l’ha venduto, questo non sempre capita perché ci sono dei piccoli rivenditori che si occupano anche di riparazioni, un po’ come se la macchina l’avessi presa da un meccanico. E’ come acquistare una macchina da un meccanico che ne aveva qualcuna, magari rimessa a nuovo.

Come ti dicevo prima però, il mondo dei trasporti, risale a millenni fa, e anche l’automobile non l’hanno inventata ieri vero?!

L’informatica è molto più giovane come materia, è sicuro che in futuro ci sarà una netta scissione tra gli specialisti.

L’informatica ha un rapporto col tuo computer domestico, come il mondo dei trasporti è collegato alla tua automobile parcheggiata in garage!

Cominciamo a capire bene anche i tipi di riparazione, nei computer possono esserci problemi legati al software o all’hardware, quindi come nella macchina possono esserci problemi legati alle varie tipologia di impianto, ad esempio potreste avere necessità di un elettrauto per la parte elettrica, di un meccanico per la parte motrice, o di un carrozziere per un’ammaccatura nel paraurti ecc.

Nel computer allo stesso modo potresti rivolgerti a degli specialisti di hardware o software e qui la cosa si complica, perché mentre per la macchina potrebbe essere abbastanza facile capire da chi andare, nel computer non è così semplice sapere se è un problema hardware o software, perché bisognerebbe avere già un minimo di competenza, ecco che qui il fatto che il tecnico riparatore sia indistinto diventa abbastanza frequente. Rischi di perdere un sacco di tempo, se procedi alla cieca senza un minimo di orientamento.

Non voglio farti scaldare la testa, ma rivolgersi a un centro specializzato per il recupero dati, oppure chiamare tuo CuGGGino, quello che se ne sta rinchiuso tutto il giorno in taverna a fare non si sa bene cosa, CAPISCI DA SOLO CHE È DIVERSO? I dati persi non li rivedi più se sono compromessi da mani inesperte.

Ma facciamo il punto sugli utilizzatori!

Anche gli utilizzatori del computer sono differenti tra di loro.

Ci sono persone come i guidatori normali che per le strade utilizzano le automobili normali per spostarsi dal punto A al punto B. Ovvio che si sono dotati di un’auto normale e della patente normale.

(Nella frase prima ho usato 4 volte la parola normale… mi è venuto in mente il film In Bruges con Collin Farrel e la battuta dell’antagonista interpretato da Ralph Fiennes che dice “Voglio una pistola normale, da persona normale!”… si vede che si sentiva un assassino normale e non un pazzo furioso).

Detti guidatori sono come gli utilizzatori domestici di un computer, cioè quelli che se si rompe qualcosa il venerdì, nel weekend vanno al cinema a vedere un film noir gangster per esempio …

… e poi portano a riparare il PC il martedì successivo.

Poi ci sono gli utilizzatori aziendali, ma negli uffici se un computer si ferma l’operatore imbraccia subito la cornetta e se il tecnico dall’altra parte non risponde entro un’ora, gli sale l’urto e vorrebbe imbracciare una mitraglietta UZI e il film noir gangster con morti e feriti lo vorrebbe fare in ufficio.

Poi sempre facendo un parallelo tra mondo dell’informatica e dei motori ci sono degli utilizzatori bravissimi come ad esempio i piloti.

Potrebbero essere paragonati ai migliori utilizzatori dei computer.

Chi mi sento di mettere tra i migliori utilizzatori dei computer? Mah se dovessero puntarmi un’UZI alla testa direi i programmatori, ma non solo…

Poi ci sono quelli che stanno sulla macchina tutto il giorno un po’ come i camionisti.

Beh i camion potrebbero essere metaforicamente dei computer molto grossi utilizzati da persone che tutti i giorni fanno un uso “pesante” delle macchine, mi sento di non esagerare dicendoti:

  • Chiamiamoli SISTEMISTI,
  • Chiamiamoli AMMINISTRATORI DI RETE.

Quindi si tratta di utilizzatori che lavorano prevalentemente con i computer e in alcuni casi, sono dotati di patenti particolari, sono come i guidatori degli autobus, incaricati di portare altre persone in giro.

Nel mondo dei computer hanno un nome: AMMINISTRATORI DI SISTEMA, che si occupano di gestire la popolazione di un’azienda o simile. I loro camion chiamali SERVER.

Ecco spero che questo racconto ti sia servito per mettere un po’ di ordine nelle idee perché nell’ambito dell’informatica non esiste un referente tuttologo e tuttofare, fatta eccezione quel super mega genio di tuo CuGGGINO che con 30 mila lire te la faceva meglio e ci faceva pure le unghie (citazione del film Tre uomini e una Gamba).

Dopo quello che ti ho detto è chiaro che non troverai uno che contemporaneamente:

  • sia sempre aggiornato nelle ultime novità hardware,
  • sia particolarmente in gamba con la programmazione,
  • che sia egli stesso un utilizzatore che stia sempre sulla macchina,
  • che allo stesso tempo sia in grado di gestire server aziendali,
  • sia esperto di formazione;
  • abbia competenze didattiche;
  • che venda computer;
  • che sappia vendere software strutturati;
  • che gli mettiamo una scopa in culo così ramazza la sala C.E.D.!!!

 

Chimera Informatico TuttofareA questa figura mitologica di tuttofare, tuttologo e onnisciente non ci credo tanto!

Sarebbe un po’ come un mostro chimerico, non avrebbe neanche fisicamente la possibilità di esistere.

Perché solo se sovrapponiamo una persona che deve vendere computer quindi essere a disposizione dei clienti durante le ore lavorative pulito, incravattato, sbarbato con un’altra persona che 8 ore invece deve stare ad insegnare capisci che la cosa non funziona?

A meno che uno non faccia un po’ di tutto, un’ora qui e un’ora là! Ma come può essere uno specialista in tutto, lo specialista per definizione dovrebbe scegliere cosa fare e focalizzarsi.

Per capire meglio questo tipo di concetto è bene che io ti dica anche che ci si dovrebbe specializzare su più sistemi operativi.

E’ importante sapere il sistema operativo che stai utilizzando:

  • Windows?
  • Macintosh?

Ecco questa roba qui è importante come sapere se la tua auto va a gasolio o benzina, e credimi che giusto stamattina ho incrociato una giovane utilizzatrice di un sistema Apple avviare un programma per Windows… che tenerezza che mi faceva!  E’ come quando vedi sgomento una neopatentata che prende in mano l’erogatore del gasolio e non riesce ad inserirlo nel bocchettone del serbatoio a benzina verde (per fortuna che l’hanno progettato più grande).

Ecco, quindi per quanto riguarda quello che volevo lasciarti come messaggio è che anche all’interno degli stessi sistemi operativi potresti avere degli specialisti di uno o dell’altro!

Esistono addirittura specialisti open source tipo Linux.

E’ da questa realtà frastagliata, ma oggettiva che nascono i FAZIOSI.

Dei fan sfegatati di una certa marca di auto piuttosto che un’altra ne hai visti in giro?

Ci sono gli squattrinati che seguono il miserabile Ubuntu, che si credono dei gran fighi!

Poi c’è la fazione della roba Apple, quelli che non riescono ad articolare nella stessa frase “Iphone” e “non funziona”.

Ti racconto la storia del perché non mi sento un fazioso di Apple. La frase “dopo l’ultimo aggiornamento l’Iphone non funziona” sono riuscito a pronunciarla in maniera fluida. I fan delle robe Apple mi odiano e mi guardano in cagnesco per questa mia disinvoltura!

Poi c’è la massa Windows… fai fatica a convincerli a mollare la comodità del sistema, anche se riesci a dimostrargli che il volante è più comodo delle briglie del cavallo…

Se ho dimenticato qualcuno tra i faziosi, scrivi pure sotto nei commenti!

Pensa poi all’immenso pacchetto Office…

Un campione del mondo di formula 1 può contemporaneamente avere il guinness dei primati perché ha fatto la traversata di 150 paesi del mondo in solitaria in 80 giorni?

Non avrebbe senso, anche se potesse esistere in futuro una figura di questo tipo, sarebbe sicuramente una persona che non vende auto, non insegna ad usare auto, non ripara auto.

Allora come si può fare a capire chi chiamare se ti si rompe qualcosa?

beh per capire bene la natura dei guasti sulle automobili, un po’ la scuola guida ti infarina a grandi linee su come è fatta un’automobile, direi che il primo passo nei computer sarebbe questo, cioè prima si dovrebbe capire come è fatto un computer e poi questo aiuterebbe anche a capire chi chiamare se succede qualcosa.

 

Se sei arrivato a leggere fino a qui ti ringrazio dell’attenzione e spero che il complesso mondo dei computer e delle persone che ci lavorano, sia per te un pochino più semplice da capire o all’occorrenza da spiegare.

Se non fosse così, almeno fai finta che è così, perché alle persone non piace far vedere che non capiscono la differenza tra una Fiat 500 e un Ferrari!

 

Forza e Coraggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *