Excel: Un sistema che velocizza la redazione di un documento dal 50% al 95%.

By | 2 dicembre 2014

Excel: Un sistema che velocizza la redazione di un documento dal 50% al 95%.

Software che si evolve velocemente
La parola evoluzione viene spesso usata a sproposito come elemento che “esce vincente”.
Uno dei software che nei due secoli che vedono vivere la mia generazione è sicuramente vincente è il foglio elettronico.
Non nascondiamoci dietro un dito! Il foglio elettronico per antonomasia è EXCEL, si proprio Microsoft EXCEL.
Desidero scrivere di Excel perché mi è arrivata una richiesta molto semplice a prima vista: è possibile con Excel creare un programma per fare le schede per un trainer in palestra?
Evidentemente la risposta è CERTO!
A differenza di ciò che è già presente sul mercato, questo approccio ha ad un primo esame vantaggi unici:
• è ESCLUSIVO, in quanto la raccolta degli esercizi si può modificare e non è una raccolta predefinita statica;
• è UNICO, perché nessuno avrà la vostra stessa raccolta di esercizi;
• è COMODO, perché l’interfaccia che si crea è estremamente amichevole e VELOCE;
• vi dura una vita, perché basato su tecnologie di lunga durata, quindi tra dieci anni ti funziona ancora, anche se cambi hardware e probabilmente anche se cambi pianeta. (Scherzo, al momento in cui scrivo abbiamo un nostro robot che scorrazza sul suolo marziano, ma non ho letto che gli abbiano montato un foglio elettronico).
• Rispetto ai programmi basati su complessi database è il 50% PIU’ VELOCE
• Rispetto alla redazione manuale dei documenti è il 95% PIU’ VELOCE!

Screenshot_Programma_Schede_Palestra

Perché la scelta ricade su Excel, nella versione 2010 o superiore?
La cosa è premiante nei confronti dell’utente, in quanto ha SCELTO LUI il programma corretto, e quindi si sente intelligente nell’aver “visto lungo” e aver selezionato una solida piattaforma di base.
Desidero condividere con voi due soluzioni semplici applicate a un problema che pare complesso.
La prima è costituita da comode e veloci caselle di ricerca e la seconda da immagini dinamiche.
Segnatevi queste due parole chiave: caselle di ricerca e immagini dinamiche, perché sono le due chiavi di volta da usare nella costruzione dell’applicativo.
Il livello di approfondimento per conoscere questi comandi, normalmente va oltre il corso Intermedio, diciamo che come argomenti sono trattati nel livello Avanzato o nel Master.
Quindi qui stiamo discutendo di costruzione applicazioni, e con questo articolo avete un assaggino di cosa si può ottenere con la padronanza di alcuni elementi del foglio elettronico moderno.
Un altro vantaggio è che eventuali utenti messi di fronte a un foglio Excel potrebbero essere meno spiazzati rispetto ad altri ambienti di cui non conoscono nulla. In questo caso si potrà usare il vantaggio della diffusione capillare del programma.
Il desiderio di un programma veloce, esteticamente valido e omogeneo è chiaro e forte.
Per contro è evidente che c’è una immensa sofferenza negli istruttori di palestra nel sedersi davanti al pc che è presente nella sala adibita agli esercizi e dare l’impressione di cazzeggiare col solitario!!! (non scandalizzatevi per la parola cazzeggiare, sul mio blog troverete anche di peggio!)
Un’altra spina nel fianco nel non avere schede uguali tra i vari istruttori. Dalle mie parti c’è una bellissima metafora per indicare la disomogeneità delle cose: “Andar co na scarpa e un socol” (andare con una scarpa e uno zoccolo.
In palestre strutturate è normale che ci possano essere più istruttori, se ognuno usa un sistema diverso per fare la redazione delle schede per la palestra, non c’è immagine coordinata e ognuno sembra andare per conto proprio.
A proposito d’immagine, in un sistema fatto bene, si può dedicare un po’ di tempo anche alla cura estetica del documento. Mettere il logo della palestra nella documentazione, non è facoltativo.
Al proposito mi piace citare Sun Zu, generale cinese, che nella sua opera “l’arte della guerra” spiegava bene il concetto che la bandiera era il simbolo sotto il quale i soldati si sarebbero riconosciuti.
Quindi mettere a posto dei documenti coi loghi in ordine, sembra una cazzata, ma non lo è affatto! (si nel mio blog troverete parole anche come “cazzata”, se vi offendete, vuol dire che non siete il mio target).
In conclusione: tutto bellissimo, bella l’immagine coordinata, bella l’omogeneità, ma la promessa vera è ridurre i tempi di redazione dal 50% al 95%.
Vi posso sembrare venale, ma un antico proverbio dice “il tempo è denaro”! Di questi tempi c’è sempre di più la presa di questa coscienza, e gli istruttori di palestra rientrano sicuramente in questa categoria! (beh non voglio scrivere tutti, ma almeno tutti quelli che conosco).

Quindi cosa aspetti? Attivati, segui anche tu il sistema Campione informatico e diventa un campione di velocità nel redigere i documenti.

Se quanto ho scritto ti è piaciuto, se anche a te è capitato qualcosa di simile, se qualche spunto ti ha ispirato o fatto riflettere, scrivimi nei commenti la tua opinione, perché m’interessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *